Bernardeschi e i suoi simili: quando cambiare ruolo ti cambia la carriera!

Bernardeschi, a cui è stato pronosticato un futuro…alla Zambrotta, potrebbe trovare la sua strada qualche metro più indietro rispetto alla zona di campo a cui è stato abituato finora. E a volte soluzioni improvvisate o studiate per “necessità” si trasformano in virtù e cambiano la carriera dei calciatori.

di Portale Del Caclio

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

(Photo Giuseppe Cacace/Getty Images)

L’esempio più lampante di come si possa cambiare una carriera cambiando il raggio d’azione, del resto, Bernardeschi ce l’ha…in panchina. Pirlo, da trequartista, mostra solo ad intermittenza lampi di talento. Il primo a provarlo centrocampista centrale è Carletto Mazzone, al Brescia, intuendone le potenzialità. Carlo Ancelotti completa l’opera al Milan, sistemandolo come regista davanti alla difesa e consegnando al calcio il “Maestro”.