Brescianini: “Milan, la mia seconda famiglia. Sogno un derby da protagonista”

Marco Brescianini, centrocampista del Milan Primavera (credits: acmilan.com)

MILAN NEWSMarco Brescianini, classe 2000, giovane centrocampista del Milan di Stefano Pioli e capitano del Milan Primavera di Federico Giunti, ha risposto alle tante domande che i tifosi rossoneri gli hanno rivolto sulle storie di ‘Instagram‘ del club rossonero. Queste le dichiarazioni di Brescianini:

Sugli allenamenti con la Prima Squadra: “Innanzitutto è un onore essere aggregato per il secondo anno alla Prima Squadra. I ritmi molto elevati richiedono una concentrazione massima e costante”.

Su cosa ha provato quando ha firmato il primo autografo: “Ero incredulo, ma molto contento”.

Su come esulterebbe al primo gol con il Milan: “Penso che esulterei in maniera spontanea”.

Su cosa pensa del settore giovanile rossonero: “Visto che sono entrato a 8 anni nel settore giovanile, posso dire che la competenza dei vari staff che ho avuto è molto elevata”.

Sul sogno che vorrebbe esaudire in rossonero: “Mi piacerebbe vincere un derby da protagonista”.

Su come è stato giocare contro il Manchester United nella International Champions Cup 2019: “Trovarsi in campo contro giocatori che ho visto solamente alla televisione è stato molto emozionante”.

Su cosa significa essere il capitano del Milan Primavera: “Essere capitano della Primavera mi ha responsabilizzato verso i miei compagni e mi ha dato nuovi stimoli”.

Su come si descriverebbe in tre parole: “Penso di essere affidabile, costante e testardo”.

Su come batterebbe un rigore al 90′, di potenza o di precisione: “Preferirei non dare indizi ai portieri e poi in base al mio istinto”.

Sulla sua qualità più importante: “Penso che sia la determinazione”.

Su cosa sono, per lui, il Milan e il calcio: “Il Milan è la mia squadra del cuore e la mia seconda famiglia. Mentre il calcio è la mia vita”.

Sulla retrocessione e l’immediata nuova promozione del Milan Primavera: “Per la retrocessione c’è stata tanta amarezza e rammarico. Però ero fiducioso di riconquistare la categoria e così è stato”.

Sul suo gol più bello e sul suo gol più importante: “Il gol più bello è stato quello contro il Napoli, mentre quello più importante è stato quello contro la Spal, che è avvenuto all’ultimo minuto ed abbiamo conquistato la vittoria”.

Su quanta voglia ha di tornare a giocare: “Questi mesi qua mi hanno aumentato la voglia e quindi anche il desiderio. Non vedo l’ora di iniziare”. INTANTO, SUL FRONTE MERCATO, ARRIVANO NOVITÀ DAL PORTOGALLO SU FLORENTINO LUÍS >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓