Caputo: “La Nazionale? Studio una nuova birra per festeggiare!”

Il bomber del Sassuolo chiamato per la Nations League dal ct Mancini

di Redazione ITASportPress

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Ciccio Caputo in Nazionale. Lo aveva detto a bassa voce, era il suo desiderio, anzi, il suo sogno. Ora lo ha realizzato. L’attaccante del Sassuolo è stato chiamato dal ct Mancini per il doppio impegno dell’Italia in Nations League- Parlando a Sky Sport, il bomber ha commentato questo momento raccontando anche qualche dettaglio inedito.

Caputo: “Studio nuova birra per festeggiare convocazione con l’Italia”

caputo sassuolo

“Sto studiando coi miei soci una nuova birra per festeggiare la convocazione in Nazionale (ride, ndr). Sarebbe bello mettere un’etichetta particolare”, ha esordito Caputo con grande entusiasmo. “È stata una sensazione indescrivibile, andare in Nazionale era il mio sogno e questo traguardo è merito ovviamente anche dei miei compagni e di tutto il Sassuolo. Sono carico e voglio dedicare la convocazione a tutti coloro che mi sono stati sempre vicini. La mia famiglia i miei amici e mi dovete scusa ma anche a me stesso. Se Squinzi fosse ancora qui con noi, anche lui sarebbe fiero di questa chiamata”.

E ancora sui compagni: “Locatelli convocato? Sono contento per Manu. Pensate che mi ha fatto i complimenti per la convocazione ancora prima di gioire per la sua. Mi dispiace invece per Berardi, perché la Nazionale sarebbe potuta essere una vetrina importante anche per lui ma sono sicuro si rifarà”. “Mister De Zerbi ha ragione: riusciamo a mantenere questo gruppo coeso e compatto, per me abbiamo tutto per continuare a fare bene e a crescere ancora”.

INCIDENTE PICCANTE PER LA COMPAGNA DI UN CALCIATORE