Commisso: “La Fiorentina deve tornare tra le sette sorelle della Serie A!”

Altra intervista di Commisso: il presidente ha grandi progetti per la prossima stagione

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Altra giro, altra intervista. Dopo aver parlato a Espn, Rocco Commisso ha rilasciato alcune dichiarazioni anche al canale YouTube della Serie A:

Torno qui perché sono nato in Italia. E’ la mia occasione di restituire ai ragazzi qualcosa che sia un po’ diverso dal solito. Ho acquistato la Fiorentina, ma potevo comprare altre squadre, sia negli Stati Uniti che in Europa. Non mi aspettavo che i tifosi mi aspettassero per farsi i selfie con me o che mi facessero suonare la fisarmonica durante un’intervista radiofonica, è stata una sorpresa e mi hanno intrappolato. Soffro e gioisco con i tifosi. Fino a qui tutto bene, anche se i risultati non sono stati spettacolari. Abbiamo avuto tanti infortuni, tra cui quello di Ribery, il nostro giocatore più importante. Il cambio in panchina è stato spiacevole, ma necessario. Io voglio vincere tutte le partite. Non mi aspetto di arrivare in Champions League, ma vorrei che arrivassimo nella parte sinistra della classifica. L’anno prossimo sarà diverso. Voglio che la Fiorentina torni dove le compete, tra le sette sorelle del calcio italiano, questo è l’obiettivo. Quella contro il Milan all’andata è stata la nostra miglior prestazione in assoluto nella cattedrale del calcio italiano. Ribery ricevette la standing ovation e il Milan non è una squadra semplice da battere.

Commisso: “Voglio vincere qualcosa entro 5 anni. Stadio? Sono stato chiaro con il sindaco…”