Da #PioliOut a Pioli-mania:i tifosi del Milan ora si schierano per la sua riconferma

ROME, ITALY – JULY 04: AC Milan head coach Stefano Pioli looks on during the Serie A match between SS Lazio and AC Milan at Stadio Olimpico on July 4, 2020 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Il Milan post Covid-19 è un Milan credibile. Un Milan che vince e convince, un Milan che sta in salute e sta bene non solo di gamba ma anche di testa. Ma soprattutto, è un Milan lontanissimo parente della squadra vista ad inizio stagione. Gran parte del merito va, chiaramente, a Stefano Pioli. L’allenatore, nativo di Parma, non si sta facendo trasportare dalle voci sul futuro della panchina rossonera e continua a lavorare andando per la sua strada con il chiaro obiettivo di riportare la squadra in Europa. Se a questo ci aggiungiamo che i rossoneri stanno esprimendo anche un gioco convincente, ecco che ci troviamo dinanzi alla stessa situazione vissuta un anno fa anche con Rino Gattuso. I tifosi, infatti, chiedono a gran voce la riconferma di Pioli.

Situazione, di certo, non semplice da gestire per una società che sembra aver già deciso tutto in vista della prossima stagione. Come si può, infatti, salutare un allenatore che dalla sua ha non solo i risultati, ma anche la squadra? E’ proprio questo, ciò che i tifosi, in queste ore si chiedono. C’è, poi, chi sta ‘alzando i toni’ chiedono a gran voce di essere ascoltato. La panchina del Milan 2020/2021 deve essere ancora affidata a Stefano Pioli. Questa è la richiesta. Appunto.

Il verbo si sta diffondendo via social e non solo. Anche attraverso la classiche chiacchiere da bar si sente che c’è chi vuole la riconferma di Pioli. In pochi, forse pochissimi si fidano di Ralf Ragnick. Viceversa, specie dopo il tris di vittorie contro le big, Roma, Lazio e Juventus, in molti vogliono ancora Stefano Pioli e chiedono rispetto non solo per l’allenatore ma anche per l’uomo. In fondo, parliamo di un allenatore che non bada ai rumors esterni e che con grande serietà a professionalità sta portando avanti, molto bene, il proprio lavoro.

Cosa farà a questo punto la società? Guarderà i risultati e, magari, anche le richieste dei tifosi o continuerà a seguire quelle decisioni che, stando ad indiscrezioni, sembrano esser già state prese?

Intanto su Twitter circolano cinguetti di questo tipo: