Dalle figurine a… Pelé! La rovesciata di Zaccagni scatena i social

Un gol come quello segnato allo Spezia da Mattia Zaccagni non poteva che accendere la fantasia.

Via web, attraverso i social network, sono fioccati i fotomontaggi e i cosiddetti “meme” con al centro il giocatore dell’Hellas, dopo la sua rete in rovesciata allo stadio Picco.

L’accostamento con una celebre e spettacolare marcatura di Rivaldo col Barcellona ha trasformato Zaccagni in “Zaccaldo”, con la maglia del Brasile addosso.

In tanti hanno pensato alla mitica immagine che da sempre è il simbolo delle figurine Panini, con quella girata di Carlo Parola, calciatore della Juventus, che da una foto scattata nel 1950 è diventata memorabile.

E poi c’è anche l’ironia più scherzosa, con il rimando alla rovesciata tentata dal ragionier Ugo Fantozzi nel primo film della “saga”, durante la famosa partita tra scapoli e ammogliati sospesa infine per impraticabilità del campo.

A proposito di cinema, Ivan Juric l’ha paragonata a quella di Pelé, una giocata che il fuoriclasse brasiliano ha proposto spesso in carriera, ma che restò impressa anche per quella con cui segnò, nella parte di Luis Fernandez, nella splendida pellicola di John Huston “Fuga per la vittoria”. E l’identico gesto di un giovanissimo Pelé, al debutto con il Santos, è presente nel bio-pic omonimo, firmato da Jeff e Michael Zimbalist.

Di sicuro la magia di Zaccagni è già entrata nell’immaginario collettivo di tifosi e appassionati di calcio. Perché “invenzioni” del genere sono, anche, si tramutano anche in autentici pezzi di culto.