Fiorentina, Romulo: “Un rimpianto? Wolski, talento superiore alla media”

Romulo esalta Wolski, col quale ha giocato alla Fiorentina

(Photo by Claudio Villa/Getty Images)

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

L’ex viola Romulo ha concesso un’intervista a Nicoloschira.com in cui ha parlato della sua carriera, eccone un estratto:

Devo tanto alla Fiorentina, che mi ha portato in Italia. Firenze è una città bellissima, i viola hanno una tifoseria spettacolare e probabilmente stanno soffrendo la pandemia e l’assenza dei tifosi: spero che possano tornare presto in vetta. Un’altra possibilità per me è quella di ritrovare Pantaleo Corvino, che mi portò in Italia, e andare al Lecce. Un rimpianto? Wolski, che si allenava con noi in prima squadra alla Fiorentina. Era davvero un giocatore con un talento superiore alla media e pensavo potesse arrivare in una big: invece ha vissuto gran parte della sua carriera in Polonia (gioca tuttora nel Wisla Plock, ndr). Non ho rimpianti invece sulle mie scelte calcistiche: mi sono trovato bene e ogni club avrà un posto speciale nel mio cuore. Devo invece riflettere bene sul mio prossimo passo.

PIU’ DI UN TERZO PORTIERE, A TORINO RIMPIANGONO ROSATI