Flachi, stoccata a Iachini: “Ha perso credibilità nello spogliatoio della Fiorentina”

Prestazione sconcertante? Ci può stare. Nella mia carriera da calciatore una rimonta del genere mi è capitata una volta sola, ma contro l’Inter (da 0-2 a 3-2 in cinque minuti n.d.r) e non lo Spezia. Iachini? Nonostante la buona risalita il livello di gioco non ha mai entusiasmato, quest’anno sembravamo partiti col piede giusto mentre nelle ultime due partite c’è stata un’involuzione preoccupante. Gli errori difensivi sono stati banali, una squadra che vince 2-0 dopo pochi minuti e si fa rimontare così non ha scusanti. C’è stato un calo di tensione, pensando ad uno Spezia sotto di due gol ed in difficoltà per le tante assenze la partita andava chiusa: peccato che la Fiorentina dopo 20 minuti non ha più tirato in porta. Amrabat? Ci aspettavamo un altro giocatore, deve essere colui che va a strappare la palla agli avversari per passarla al regista. Ieri non mi ha fatto impazzire, ma è ilclassico giocatore che prende 6 sia che giochi bene o che giochi male. Castrovilli? Deve imparare a gestirsi meglio e ad essere imprevedibile, ormai lo conoscono e deve sfruttare gli inserimenti da dietro. Sulle fasce invece andiamo tutto sommato bene: prima c’era Chiesa, adesso Biraghi è uno dei migliori, purtroppo siamo prevedibili in avanti e l’allenatore deve trovare la forza di riuscire a far penetrare la squadra per vie centrali. Lo Spezia, al contrario dei viola, ieri lo ha fatto, si sono mossi tutti da squadra conoscendo il compito che ognuno aveva. Noi invece viviamo di individualità, dipendiamo da Ribery e Castrovilli, abbiamo difficoltà a creare gioco e la squadra non sa come fare quando va in difficoltà. In più c’è troppa distanza tra difesa/centrocampo e attacco. Iachini? Vedendo il gioco e la scelta della fascia a Chiesa ha perso credibilità all’interno dello spogliatoio, la squadra gioca con superficialità. Mi chiedo a questo punto: se questo allenatore non ha portato qualcosa di nuovo in un anno si vede che non è adeguato”

VALCAREGGI TIFA MAZZARRI: “E’ COME PRENDERE UN ATTACCANTE DA 20 GOL”

CESENA, ITALY – OCTOBER 18: Franck Ribery and Giuseppe Iachini head coach of ACF Fiorentina during the Serie A match between Spezia Calcio and ACF Fiorentina at Dino Manuzzi Stadium on October 18, 2020 in Cesena, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)