Galeazzi: “Diego è morto da solo, se fosse successo in Italia i napoletani…”

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

A poco più di una settimana dalla scomparsa di Diego Armando Maradona, continuano a susseguirsi le dichiarazioni in memoria del Pibe de Oro. Stavolta è Giampiero Galeazzi, ai microfoni di Radio Marte, a parlare della leggenda argentina.

Galeazzi: “Vi racconto quando il Napoli vinse lo scudetto ed andai negli spogliatoi…”

Giampiero Galeazzi, ai microfoni di Radio Marte, ha parlato di Diego Armando Maradona:

“Ho seguito Maradona passo passo. Quando Diego se n’è andato ho provato un’amarezza nel cuore, che tutti hanno ancora dentro. Ho il desiderio di onorarlo per sempre. Abbiamo fatto tante interviste negli spogliatoi, specie quella dello Scudetto. Fu un grande momento di giornalismo, lui e i compagni raccontavano il progetto Napoli. Mi presi anche una secchiata da Giordano, che mi mandò a casa tutto bagnato. Brutto che Diego sia morto da solo, in un appartamento, lasciando tutti senza parole. Se fosse successo in Italia i napoletani non lo avrebbero permesso. Io sono stato scandalizzato, ora la magistratura argentina sta iniziando inchieste contro il medico Luque. E’ stato lasciato senza un’assistenza valida. Com’è possibile trattare un campione così? Diego doveva essere coccolato in altra maniera, specie dopo l’intervento subito. Maradona ha commesso tanti errori ma resta sempre un grande”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER