Il medico del Napoli: “Attenzione, alla ripresa rischio guai muscolari”

Napoli in allenamento (getty images)

Ripresa degli allenamenti fondamentale per il Napoli che potrebbe ricominciare tra domani e sabato. Il via quando saranno comunicati i risultati dei secondi tamponi effettuati sulla squadra nella giornata di ieri. Riprendere il ritmo e gli allenamenti è di vitale importanza per la salute di un calciatore. Lo si evince dalle parole del dottore Enrico D’Andrea, medico dello staff sanitario del Napoli. Di seguito alcune dichiarazioni rilasciare ai microfoni dell’edizione odierna del Corriere del Mezzogiorno.

CLICCA QUI PER I DETTAGLI SULLE CONDIZIONI DEL NAPOLI

Le parole di D’Andrea

Napoli, le parole del dottor D'Andrea

“Purtroppo, bastano due mesi di stop per perdere il grado di allenamento che, con grande fatica (e soprattutto sudore,) si era conquistato. Per questo motivo, dopo una sospensione, non puoi pensare di riprendere la pratica di un’attività fisica con il solito ritmo, perché potresti incorrere in spiacevoli inconvenienti ai muscoli che hanno necessariamente bisogno di una graduale ripresa. Bisogna ripartire con la giusta calma e intensità, così da eliminare un po’ di ruggine dall’intero organismo. La diminuzione della quantità dell’attività motoria quotidiana, comporta una riduzione o perdita totale degli adattamenti fisiologici indotti dall’esercizio fisico.

Ripresa graduale? Il “ricondizionamento” prevede tappe crescenti e dobbiamo accantonare, per qualche tempo, il “dove eravamo rimasti”. L’intensità deve variare as econda delle condizioni fisiche individuali, dell’età e delle condizioni climatiche”.