Insigne: “Oggi ho giocato con una spinta in più. Adesso ci serve continuità”

E’ appena terminata l’ultima partita di questa domenica di Serie A, Napoli–Roma. Gli azzurri, nel nome di Diego Armando Maradona, vincono per 4-0 spegnendo totalmente una Roma che arrivava da 5 vittorie consecutive. Una prestazione formidabile da parte degli uomini di Gattuso, soprattutto del capitano Lorenzo Insigne, che ha omaggiato D10S con un gol proprio alla sua maniera. Una punizione che infila il portiere giallorosso Mirante che non può nulla dinnanzi a tanta classe. Poi il poker calato da Politano con uno slalom gigante tra 5 calciatori più il portiere della Roma, onorando ancora una volta il Diez. Ai microfoni di Sky Sport, emittente che ha trasmesso  la partita, è intervenuto proprio il capitano azzurro Lorenzo Insigne, protagonista assoluto della gara.

LE PAROLE DI LORENZO INSIGNE

Di seguito le parole di Lorenzo Insigne, su Napoli-Roma.

Sicuramente ho giocato con una spinta in più, anche tutti i miei compagni. E’ venuto a mancare il nostro idolo e fa male. Oggi senza dubbio ci tenevamo più del solito a fare risultato, per Diego, per la città che sta soffrendo questa perdita. La vittoria la dedichiamo a lui. 

Penso che stasera abbiamo affrontato la partita nel migliore dei modi, studiata e giocata bene in ogni momento. Noi abbiamo tanto qualità ma a volte facciamo errori stupidi, sbagliamo spesso l’approccio. Bisogna entrare in campo con la testa giusta, come oggi.

Questa partita è una partenza ma c’è bisogno di continuità, se giochiamo come stasera e rimaniamo con i piedi per terra possiamo battere chiunque. Possiamo fare tante cose