Inter, Marotta: “Tonali? Un auspicio per il futuro”. E su Sanchez e Moses…”

L’amministratore delegato nel pre-partita di San Siro

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Come ogni partita da qui alla fine del campionato, anche quella che inizierà tra pochi minuti a San Siro tra Inter e Brescia ha chiaramente una valenza speciale. In virtù poi dei successi già ottenuti negli anticipi di ieri da Lazio e Juventus, la formazione di Antonio Conte ha l’obbligo morale di credere nella vittoria per rimanere ancorata al gruppetto in testa alla classifica. Come di consueto, ai microfoni di Dazn è intervenuto l’amministratore delegato Beppe Marotta nel pre-partita del Meazza.

Le parole del dirigente: “Hakimi? Per il mercato c’è tempo e voglia di parlarne avanti. Per Sanchez e Moses abbiamo raggiunto accordi in extremis per averli a disposizione con una logica differente quantomeno fino alla partita contro il Getafe. Rappresenta un’anomalia che avevo già denunciato in precedenza, è impensabile giocare una competizione così importante con giocatori che potrebbero non essere a disposizione. Tonali? Credo che la televisione del gruppo Suning abbia dipinto il giocatore più giovane della partita, è un auspicio di gioventù che forse l’Inter vuole avere a disposizione l’anno prossimo. Credo che non piaccia solo a me, ma a tantissimi italiani appassionati di calcio. Ma è del Brescia non ci siamo ancora relazionati, nonostante i rapporti con Cellino siano ottimali”.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

Inter-Brescia, le formazioni UFFICIALI: Conte lancia Lautaro e Sanchez. Fuori Lukaku ed Eriksen, torna Brozovic