Juve, Kulusevski: “Che stagione: sta arrivando il periodo più bello…”

(Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Un anno fa, Dejan Kulusevski giocava con il Parma, in prestito dall’Atalanta, e immaginava un futuro radioso. A contenderselo c’erano infatti la Juventus e l’Inter, che come spesso accade hanno dato vita a uno scontro senza esclusione di colpi per assicurarsi il talento svedese. Alla fine l’ha spuntata la Signora, che causa Covid-19 ha dovuto aspettare il 20 settembre per vederlo esordire in bianconero. Pirlo gli ha immediatamente dato fiducia e ora il tuttocampista juventino sta ingranando le marce alte. Per lui a gennaio due gol e tre assist, compresa la rete contro la Spal nella partita di Coppa Italia. E proprio dopo un match giocato da protagonista, Kulusevski ha parlato ai microfoni della testata svedese Sportbladet.

DESTRO – Il bianconero non può certamente negare che per lui questo sia un momento particolarmente positivo. “Ultimamente mi sono sentito sempre meglio, dentro e fuori dal campo. Sto benissimo, segno, faccio assist e vinciamo parecchie partite”. Addirittura nell’ultimo match è arrivato anche il gol con il destro, un qualcosa che da un mancino puro come lui forse nessuno si aspettava. E Kulusevski…ci scherza parecchio su. “Non capisco perchè tutti si lamentano del mio destro, ci segno tanti gol! Scherzo, mi allenerò con il destro ancora di più. Mi alleno molto, ma mi piace essere in grado di usare entrambi i piedi, perchè rende più semplice segnare gol come quello contro la Spal”.

(Photo by Linnea Rheborg/Getty Images)

MOMENTO CLOU – Ma il bello deve ancora venire. “Per me ora è importante continuare così, lavorare ancora di più e farmi trovare in forma perfetta, perchè questo è il momento in cui comincia la parte più divertente della stagione. Voglio essere al massimo per i prossimi mesi e per gli Europei. Finora abbiamo avuto parecchi alti e bassi, ma nel calcio è così. A volte va tutto bene, altre è più complicato. Io continuo a lavorare sodo e cerco di essere il più calmo e il più rilassato possibile, senza troppe pressioni”. E poi, in estate, Euro 2021. Un sogno, ma anche un obiettivo. “All’Europeo ci penso, perchè sarà la prima volta che parteciperò a questa competizione. Sarò un po’ stanco come tutti, ma ci arriverà pronto. Abbiamo una buona nazionale e non vedo l’ora di giocare gli Europei. Sarò pronto”. Visto come si è presentato in bianconero, facile credergli…