Juve, l’ex Traoré rivela: “Che shock al mio arrivo! Tra vino rosso e sigarette…”

Le parole dell’ex difensore della Juventus, che ha giocato a Torino nella stagione 2010-2011, ai microfoni di talkSPORT

Claudio Marchisio esulta dopo un gol con la Juve

TORINO – La sua esperienza con la maglia della Juventus non è molto ricordata, dato che ha giocato solamente 12 partite in una sola stagione a Torino. Stiamo parlando del terzino sinistro senegalese Armand Traoré, attualmente svincolato dopo l’ultima esperienza con la maglia del Cardiff City. Il calciatore è arrivato in bianconero nell’estate del 2010, in prestito dall’Arsenal, dove aveva esordito tra i professionisti. All’epoca, la Juve non era in un momento facile della sua storia: erano passati pochi anni dall’incubo della Serie B e i risultati erano molto scarsi. Nel 2010-2011, infatti, la Vecchia Signora arrivò settima in campionato, mentre uscì ai gironi dall’Europa League e ai quarti di finale in Coppa Italia. Intervenuto ai microfoni di talkSPORT, Traoré ha voluto raccontare le sue impressioni in quell’unica stagione a Torino. Inoltre, il giocatore ha fatto delle rivelazioni scioccanti sui suoi ex compagni di squadra.

 

Armand Traoré
Armand Traoré in Europa League con la maglia della Juventus

 

Ecco, dunque, le parole di Armand Traoré: “Sono andato alla Juventus quando avevo 20 anni e giocavo già in Inghilterra da cinque anni. Quando mi sono presentato la prima mattina per l’allenamento ho pensato: ‘Ma dove sono tutti i giocatori?’. Non c’era nessuno nello spogliatoio, nessuno in palestra; giusto un paio di giocatori in sala trattamenti. Erano tutti nelle docce, facevano colazione, fumavano sigarette e bevevano caffè! Sono rimasto completamente scioccato dal fatto che tutti avessero bevuto una bottiglia di vino la sera prima di una partita durante la cena con la squadra. Andavi a mangiare nel pre-partita la sera prima e lì avevano delle bottiglie di vino rosso! Questa è stata una delle cose che mi hanno scioccato. Poi c’era Marchisio che fumava quattro pacchetti al giorno, ma non ho mai visto nessuno correre come lui“. >>> E intanto, parlando di mercato, ci sono 11 nomi nei sogni di Pirlo per una formazione totalmente nuova, ecco come sarebbe! <<<