Karnezis: “Meret ha solo bisogno di tempo, come tutti i grandi portieri…”

NAPLES, ITALY – JUNE 28: Orestis Karnezis of SSC Napoli before the Serie A match between SSC Napoli and SPAL at Stadio San Paolo on June 28, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Orestis Karnezis, nuovo portiere del Lille. Il greco ha trascorso a Napoli delle stagioni dietro le quinte, facendo crescere con la sua esperienza sia Meret che Contini insieme all’aiuto di David Ospina. Poche apparizioni per lui, ma buone. Ora il 35enne si è mosso verso la Francia, dove lo aspetta una nuova esperienza. Ecco quanto evidenziato da CN1926 delle sue parole in radio.

ALLAN RITROVA ANCELOTTI: E’ UFFICIALE! CLICCA QUI 

Le parole di Karnezis

Karnezis
NAPLES, ITALY – JUNE 28: Orestis Karnezis of SSC Napoli before the Serie A match between SSC Napoli and SPAL at Stadio San Paolo on June 28, 2020 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

“Bellissima esperienza col Napoli, ho trascorso due anni davvero indimenticabili. Poi abbiamo vinto una Coppa, nessuno scorderà quella serata. Per fare il terzo portiere ci vuole esperienza, bisogna saper gestire la cosa. Ma quando sono venuto a Napoli conoscevo già il mio ruolo. Mi ha convinto Alessandro Nista. Mi aveva già spiegato la situazione dei portieri, e nonostante fossi titolare nel club ed in nazionale ho accettato. Anche perché era un onore per me giocare per il Napoli, grandissima squadra conosciuta in tutto il mondo. Il mio ruolo è stato quello di farmi trovare pronto in ogni momento.

L’idea era quella di fare il secondo di Meret, ma poi le cose sono andate diversamente, perché al primo allenamento Alex si infortunò e per fortuna abbiamo trovato presto Ospina. Non è facile trovare all’ultimo momento un portiere bravo, affidabile, ed una brava persona. Quando giochi ogni tre giorni in una grande squadra come il Napoli è fondamentale avere un ambiente tranquillo, e David ha dato una mano importante da questo punto di vista. Ospina si è ritrovato nella mia stessa situazione: doveva partire da riserva, nonostante fosse titolare in Nazionale. Con Ancelotti abbiamo giocato tutti, già sapevamo chi e quando avrebbe giocato.

“Gattuso ora preferisce David perché vuole iniziare l’azione da dietro, e quindi Ospina è più pronto da un punto di vista della personalità. Anche Meret ha piedi buoni ma ha bisogno di tempo per crescere. Tutti i grandi portieri hanno avuto bisogno di tempo.

“Sokratis è un ottimo difensore, lo conosco da tanto tempo. E’ molto veloce ed ha una grande tecnica. Ha fatto una grande carriera tra Italia, Germania, Inghilterra e Nazionale. Giocatore con una esperienza importante che può aiutare sicuramente il Napoli. 

 

SEGUICI ANCHE SU TWITTER CLICCANDO QUI