L'agente di Laxalt e il suo futuro: “Piace a mezza Russia”

Diego Laxalt, esterno del Milan (credits: GETTY Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Diego Laxalt, terzino sinistro del Milan, sembra non rientrare nei piani tecnici rossoneri. Il suo agente Ariel Krasouski, ai microfoni di ‘Calciomercato.com’, ha parlato del futuro dell’uruguaiano:

Su come Laxalt ha passato la quarantena: “Sono stati molto difficili, come penso per tutti. Chiuso in casa senza potersi allenare a Milanello. E’ rimasto in Italia con la sua donna e la bambina, si è allenato a casa. Ha rispettato le regole com’è giusto che sia. Hanno dovuto festeggiare il primo compleanno della figlia soli a casa. Menomale che c’è Zoom che gli ha permesso di restare in contatto con amici e parenti almeno virtualmente”.

Sulla voglia di ritornare a giocare: “Lui vuole tornare a giocare, chiaramente. Io credo che tutti i giocatori hanno questo desiderio: ho assistiti qui in Uruguay, in Francia e sono tutti nella stessa situazione. Hanno una voglia incredibile di tornare a giocare a calcio, tornare in un campo di calcio. E’ una situazione che va comunque controllata con molta prudenza e attenzione. Adesso devono pensare ad allenarsi bene così quando sarà il momento di ripartire lo faranno nelle migliori condizioni”.

Sul ritorno di Laxalt al Milan a gennaio: “C’erano diverse squadre che erano interessate alla situazione di Diego. Io credo che questa sia una cosa positiva, vuole dire che si tratta di un giocatore di valore. Chiaramente la nostra scelta di andare Torino era stata molto ponderata: il Milan aveva tre laterali sinistri e allora la soluzione migliore era quella di andare a giocare in granata. La partenza di Rodriguez ha cambiato tutto: il Milan ci ha chiamato subito, chiedendoci la disponibilità a tornare. Diego ha detto subito di sì senza alcuna remora, è legato al club. Senza dimenticare che ha un contratto con i rossoneri fino al 2022?. 

Sulla concorrenza di Theo Hernandez: “La concorrenza di Theo Hernandez influisce sul suo futuro. Diego deve aspettare che il mister gli dia una possibilità e sfruttarla al meglio. Nella logica di un gruppo tutti devono guadagnarsi un posto, lui adesso deve solo aspettare e allenarsi al meglio delle sue possibilità. Deve dimostrare di poter essere un giocatore da Milan. Per fortuna è un giocatore che in ogni sessione di mercato è molto richiesto. Se dovesse arrivare qualcosa di conveniente per il club e per il ragazzo, allora analizzeremo le proposte. Adesso qualcuno sta iniziando a muoversi, ci sono indiscrezioni ma, al momento, ancora nulla di concreto”.

Sull’interesse dello Spartak Mosca: “Nulla di concreto ancora ma posso confermare l’interesse. Diego ha sempre avuto estimatori in Russia: ci sono richieste di informazioni, consultazioni ma ancora nulla di concreto. Posso assicurarle che non c’è nulla di avanzato, ma solo una conoscenza delle intenzioni e di come il ragazzo si trova al Milan”.

Interessa anche a Krasnodar e Lokomotiv Mosca? “Si, vale lo stesso per loro. Per ora non siamo riusciti mai a concretizzare nulla con i club russi, nel futuro chissà. Diego nel Milan sta bene, è tornato con voglia di fare e dimostrare. La sua idea sarebbe quella di seguire al Milan rispettando il contratto. Se poi dovesse arrivare un’offerta interessante allora la analizzeremo con la società”.

Intanto il Milan prova a pescare in Brasile: ecco il nome che interessa per l’attacco, continua a leggere >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ?