Lazio, Ballardini si pente? “Clamoroso errore accettare la strategia di Lotito”

L’ex allenatore della Lazio è tornato a parlare del periodo in cui accetto di allenare i biancocelesti: le parole di Davide Ballardini

Notizie Lazio – Parla Ballardini

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

ROMA – L’ex allenatore della Lazio, Davide Ballardini, è tornato a parlare del club biancoceleste e lo ha fatto attraverso i microfoni di Radiosei:

Notizie Lazio – Lotito

“La verità diventa quella che uno dice, ma i fatti dimostrano il contrario. Con il Genoa dopo 12 partite eravamo ottavi e sono stato esonerato. Al Palermo ho allenato dall’inizio e per tre volte ho dovuto rinunciare a dei soldi. Alla Lazio invece, non avrei dovuto accettare quella situazione disastrata, con tre giocatori fuori rosa come Ledesma, Pandev e De Silvestri. Con il mercato aperto si pensava che li avremmo ceduti, ma dopo la campagna acquisti le cose non sono cambiate e sono venuti fuori i problemi. Con il macedone al Genoa facemmo grandi cose, non era ben visto ma quando sono arrivato è diventato un idolo. Nonostante i biancocelesti non fossero competitivi, vincemmo la Supercoppa italiana e andammo bene in campionato. Pentito? No, credo di aver commesso un errore nell’accettare il contesto. Non dovevo condividere la strategia di allora. Avevo dato la mia parole e da romagnolo la mia parola vale, peccato che mi avrebbero dovuto rinchiudere in un manicomio. A fine mercato, i primi di settembre, dissi pensai già di dimettermi. Lo avrei dovuto fare”.