L'Europa ha solo due regine Ora City, Bayern e Barça…

Un’immagine della sfida giocata tra Liverpool e City all’Etihad in questa stagione. Afp

Un’immagine della sfida giocata tra Liverpool e City all’Etihad in questa stagione. Afp

In attesa delle altre l’Europa ha soltanto due regine. Tra i migliori campionati continentali hanno gi vinto il titolo la Juventus di Allegri, con cinque giornate d’anticipo, e il Psg di Tuchel avanti di 19 punti sul Lilla ad altrettanti turni dalla fine. Il resto ancora tutto da decifrare e dal prossimo weekend parte ufficialmente il rush finale, l’ultimo mese per dare la caccia al titolo prima delle vacanze estive.

INGHILTERRA
A tre giornate dalla fine il Manchester City ha una sola lunghezza di vantaggio sul Liverpool (89 a 88). In caso di arrivo a pari punti varrebbe la differenza reti e i Citizens attualmente guidano 67 a 59, potendo far leva soprattutto su un attacco stratosferico, da 89 reti in 35 partite (media superiore ai due gol e mezzo a partita). La vittoria nel derby di Manchester non ha fatto ovviamente piacere ai Reds di Klopp, che ora devono sperare in un passo falso di Aguero e compagni per completare il sorpasso negli ultimi 270’. La squadra di Guardiola potrebbe temere solo la trasferta di Brighton (con i Seagulls in corsa per salvarsi) all’ultimo turno mentre prima sulla carta ci saranno due sfide “agevoli” (a Burnley e in casa del Leicester). Il Liverpool dovr andare in casa del Newcastle alla penultima, ad Anfield sfider l’Huddersfield gi retrocesso e il Wolverhampton.


SPAGNA
La vittoria dell’Atletico Madrid sul Valencia di ieri ha rinviato la festa del Barcellona. A quattro giornate dal termine, i blaugrana hanno nove punti di vantaggio sui colchoneros e la volta buona potrebbe essere la giornata di sabato quando a Messi e compagni baster battere il Levante mentre l’Atletico sar impegnato con il Valladolid. Per i catalani sarebbe il titolo n 26 della loro storia, un piccolo riavvicinamento al Real Madrid che guida l’albo d’oro con 33 “scudetti”.
GERMANIA
Lotta serrata in Bundesliga. Anche qui mancano ancora quattro giornate, ma il Bayern avanti di un solo punto sul Borussia Dortmund dopo aver completato il lungo sorpasso nelle ultime settimane. In caso di arrivo a pari punti varrebbe la differenza reti e il Bayern attualmente avanti 50 a 36. Il calendario dei bavaresi bizzarro: nelle prossime due giornate sfidano prima la penultima (Norimberga) e poi l’ultima (Hannover) dopodich negli ultimi 180 incontreranno il Lipsia (terzo, in trasferta) e l’Eintracht (quarto) impegnato nella corsa Champions. Per la compagine di Favre il prossimo spartiacque alle porte: sabato pomeriggio c’ il derby della Ruhr contro uno Schalke impelagato nella lotta per non retrocedere. Poi sfide contro Werder, Dusseldorf e Monchengladbach.
OLANDA
Ajax avanti di tre punti sul Psv (80 a 77), ma con una partita in pi rispetto alla squadra di Van Bommel. La squadra di Eindhoven sfida l’Heerenveen stasera dopodich resteranno altre due partite per decidere la contesa che sta tenendo l’Olanda con il fiato sospeso proprio come accadde tre stagioni fa. Anche qui vale la differenza gol in caso di arrivo a parit di punti e l’Ajax gode di un vantaggio siderale (81 a 68). Il Psv campione in carica e per confermarsi punter sulle distrazioni altrui visto che la squadra di Amsterdam avr il doppio impegno regale della semifinale di Champions contro il Tottenham (30 aprile e 8 maggio) pi la finalissima della Coppa d’Olanda contro il Willem II (5 maggio).

I VIDEO DI GAZZETTA TV

PORTOGALLO
Regna l’incertezza tra Benfica e Porto, appaiate a 75 punti con quattro partite ancora da giocare. Sar un testa a testa lunghissimo, sullo sfondo c’ l’intrigante big match tra Porto e Sporting all’ultima giornata con il Benfica impegnato in contemporanea contro il Santa Clara. In terra lusitana lo scontro tra Drages e Lees non mai stato banale e ad approfittarne potrebbe essere la squadra di Bruno Lage, che tra l’altro gode di una differenza reti ampiamente favorevole (61 a 45).

 Giorgio Coluccia 

© riproduzione riservata