L'ultima spiaggia di Balotelli è in Dubai? Gli emiri dello Sharjah lo aspettano

Non solo Galatasaray e club cinesi: rumors anche su abboccamenti fra Balotelli e lo Shabab Al-Ahli, altro cliub degli Emirati

REGGIO NELL’EMILIA, ITALY – MARCH 09: Mario Balotelli of Brescia Calcio looks dejected during the Serie A match between US Sassuolo and Brescia Calcio at Mapei Stadium – Citta del Tricolore on March 9, 2020 in Reggio nell’Emilia, Italy (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Sono già diversi i club stranieri a cui Mario Balotelli è accostato. Tra questi il Galatasaray e alcune società cinesi e del Sud America. Non è però da escludere una clamorosa pista mediorientale. Come confermato, a Europa Calcio, e dopo quanto dichiarato anche nei giorni scorsi, Morris Pagniello – agente FIFA italo-australiano e in stretto contatto con diversi club di Qatar, Arabia Saudita ed Emirati Arabi Uniti – sta lavorando per provare a portare Balotelli agli emiri dello Sharjah.

Mario Balotelli nel mese di marzo a Reggi Emilia

Queste le sue dichiarazioni: “L’idea di lavorare su questa pista è nata circa due settimane fa, quando sono rientrato a Dubai. Sono in contatto con Marcello D’Onofrio, avvocato di Balotelli. Mario è un campione, sono certo che negli Emirati può rilanciarsi dopo questa stagione molto difficile“. Di seguito: “Operazione di marketing? Questo è sicuramente un aspetto non da poco. Ma comunque se Balotelli venisse qui a dimostrare le sue qualità sarebbe una cosa fantastica per tutto il calcio mediorientale. Inoltre lo Sharjah il club più ambizioso degli Emirati, e la città si trova a soli 25 minuti da Dubai“. Poi l’importante precisazione: “Oltre allo Sharjah, per Balotelli sto trattando anche con lo Shabab Al-Ahli“.