Maratona ripartenza: dalla Roma al Cagliari, ecco chi ha più giorni di riposo tra una gara e l'altra

CAGLIARI, ITALY – MARCH 01: Admonition of Radja Nainggolan of Cagliari during the Serie A match between Cagliari Calcio and AS Roma at Sardegna Arena on March 1, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Una maratona di 44 giorni, 12 giornate da disputare (13 per otto squadre che hanno una gara da recuperare). Ieri sera Lega Serie A ha sfornato il calendario della ripartenza del campionato, al via dal 20 giugno fino al 2 agosto, decidendo anticipi e posticipi delle giornate fino alla 35esima inclusa. In una fase di torneo che sarà nuovo per tutti, mai in Italia si era verificata una situazione da imporre di chiudere il campionato in piena estate ed in soli 44 giorni, Football Data ha spulciato una ad una tutte le date finora decise, notando che ci sono alcune discrepanze nei giorni di riposo delle varie squadre, che potrebbero essere determinanti nelle volate finali per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi.

La squadra che farà più giorni di riposo tra una partita e l’altra è il Cagliari Calcio – 24 – ma i sardi sono tra le otto compagini che dovranno recuperare un match. A quota 23 giorni di riposo Parma Calcio 1913, Hellas Verona FC, Torino Football Club (tutte con una partita da recuperare) e, prima delle squadre che hanno solo 12 partite da disputare, la capolista della classifica al momento del lockdown, la Juventus. 22 i giorni di riposo per U.C. Sampdoria, Inter (entrambe con un turno da recuperare, proprio una contro l’altra), ma anche Udinese Calcio 1896, Brescia Calcio BSFC, ACF Fiorentina ed U.S. Lecce. Con 21 giorni di riposo Atalanta Bergamasca Calcio e U.S. Sassuolo (le ultime due delle otto compagini con una partita in meno, da recuperare), oltre a Genoa CFC, S.S. Lazio, SSC Napoli, AC Milan, SPAL e Bologna Fc 1909. Fanalino di coda la AS Roma, che riposerà tra un match e l’altro soltanto 20 giorni.