Marotta: “Rinnovo Lautaro? Tutto ok. Noi favorevoli a rose più lunghe”

Esordio stagionale in Champions League per l’Inter di Antonio Conte, tra pochi minuti in campo per il fischio d’inizio del match contro il Borussia M’Gladbach. Formazione nerazzurra che, come largamente anticipato nel corso del pomeriggio su Passione Inter, dovrà fare a meno di Achraf Hakimi, risultato positivo all’ultimo giro dei tamponi per il coronavirus. Anche se non è iniziata certo nei migliori dei modi la nuova campagna europea dell’Inter, nei prossimi 90 minuti la squadra interista potrà comunque raddrizzare una giornata fin qui storta e dare subito un’impronta tangibile al proprio girone di Champions League.

A pochi minuti dal via, ecco che l’ad nerazzurro Beppe Marotta si è intrattenuto ai microfoni di Sky Sport per presentare la gara. Queste le sue impressioni: “Hakimi? Abbiamo avuto comunicazione da parte dell’Uefa a seguito dei tamponi che vengono fatti 48 ore prima della partita e il responso è stato positivo nei confronti di Hakimi”.

SANCHEZ – “Questa è una stagione anomala come quella che si è appena conclusa, abbiamo una compressione degli impegni ufficiali e questo porta l’allenatore a ruotare i giocatori. Così dopo una partita di campionato che veniva dagli impegni delle nazionali, è normale che ci siano avvicendamenti. Rinnovo Lautaro? Non c’è fretta, abbiamo un rapporto ottimo. Affronteremo prima o poi il tema, ma non ci sono problemi”.

ROSE ALLARGATE – “Abbiamo stabilito un protocollo molto rigido in Lega per cercare di arrivare alla conclusione del torneo. Questo protocollo prevede che fino a 10 calciatori positivi si debba giocare, ecco che l’allargamento delle rose potrebbe favorire una situazione migliore rispetto a quella di oggi. Il calcio è anche spettacolo e potrebbe essere garantito con una scelta più ampia”.

Siamo LIVE ora su YouTube. Entra a commentare la partita con noi

freccia