Milan, ricordi Adiyiah? Adesso è finito nella Serie B thailandese…

REGGIO CALABRIA, ITALY – DECEMBER 11: Dominic Adiyiah of Reggina celebrates his goal during the Serie B match between Reggina and Grosseto at Stadio Oreste Granillo on December 11, 2010 in Reggio Calabria, Italy. (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Dal profilo Instagram di Adiyiah

Il calcio crea storie a ripetizione, come quella di Dominic Adiyiah. Ve lo ricordate? Il ghanese, dopo aver vinto il Mondiale Under 20 da star nel 2009 in Egitto, realizzando otto reti in sette partite, viene acquistato dal Milan che lo prende dai norvegesi del Fredrikstad. Sembra un grande colpo e i tifosi sognano la coppia con Alexandre Pato.

Nel 2009 vince il Mondiale Under 20 contro il Brasile

È il 2010 e Adiyiah figura nella classifica dei migliori giocatori nati nel 1989 stilata dalla prestigiosa rivista Don Balon. Tuttavia, nonostante i buoni propositi iniziali, con la maglia milanista non debutta mai in Prima Squadra. Conta solo alcune presenze nella Primavera di Verdi, Merkel e Strasser.

Il mani di Suárez…

Il rifugio diventa la Nazionale del Ghana, dove però si rende protagonista in negativo nel quarto di finale dei Mondiali 2010 contro l’Uruguay a Johannesburg. L’inizio del declino della carriera coincide con il suo colpo di testa a botta sicura, alla fine del secondo tempo supplementare, respinto con una mano da Luis Suárez sulla linea. Cartellino rosso per il Pistolero, massima punizione, ma Asamoah Gyan sbaglia, portando il match ai rigori, fatali per le “Black Stars”. Adiyiah (entrato al posto di Muntari) tira il quarto penalty, facendosi ipnotizzare da Fernando Muslera, ai tempi portiere della Lazio. El Loco Sebastián Abreu segna il quinto ed elimina i ghanesi.

Il rigore sbagliato al Mondiale

Il Milan manda successivamente l’attaccante in prestito: Reggina (unico gol italiano segnato al Grosseto nel dicembre 2010) e Partizan Belgrado. Poi la società rossonera lo scarica definitivamente in Ucraina, dopo un passaggio nella cadetteria turca. Nel 2014 una breve esperienza in Kazakistan con l’Atyrau. Dal 2015 gioca stabilmente in Thailandia. Recentemente, a 30 anni suonati, Dominic è stato ingaggiato dal Chiangmai United (seconda divisione thailandese), come riportato da allasianfootball.com. Poteva diventare campione d’Italia con Max Allegri nel 2011 e adesso si trova dall’altra parte del mondo…

In una delle ultime partite thailandesi pre-Coronavirus