Minacce, croci e… letame: quando la contestazione degenera

Il direttore sportivo del Taranto, “destinatario” di una testa di maiale è solo l’ultimo caso di una lunga lista. Molto spesso, infatti, i tifosi hanno esagerato e le loro azioni hanno  spostato le pagine calcistiche dallo sport alla cronaca nera.

di Portale Del Caclio

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Macabro avvertimento dei tifosi a Taranto. Nei pressi del lungomare della città pugliese, è stata ritrovata una testa mozzata di un maiale con tanto di scritta offensive. Vittima della vicenda,  il direttore sportivo del Taranto, Vincenzo De Santis definito”Sporco barese”.Una situazione che rischia di degenerare, ma che purtroppo ha anche dei precedenti. Molto spesso, infatti, i tifosi hanno esagerato e le loro azioni hanno  spostato le pagine calcistiche dallo sport alla cronaca nera.