Moncini e Improta, Benevento di rimonta. Reggina battuta 2-1

Serie B Benevento Kragl (getty images)

E’ buona la prima amichevole del Benevento che vince il test stagionale con il risultato di 2-1 contro la Reggina. Dopo un primo tempo terminato a reti bianche, i calabresi sono passati in vantaggio con Loiacono nella ripresa. In breve tempo la Strega ha ribaltato il risultato con le marcature di Moncini e Improta. Buone indicazioni da parte della squadra per Pippo Inzaghi, soprattutto per quanto riguarda i singoli. Si tratta comunque di una fase iniziale della stagione, in cui molti meccanismi devono essere oliati per presentarsi bene all’esordio in campionato. Ma è stato un buon test anche per i ragazzi di mister Toscano che si sono imposti con personalità in alcuni frangenti dell’amichevole contro un avversario di categoria superiore.

TABELLINO

Marcatori: 54’ Loiacono (R), 55’ Moncini (B), 61’ Improta (B).

BENEVENTO – Montipò (59’ Manfredini), Letizia (46’ Tello), Caldirola (K), Glik (46’ Barba), Foulon (Rillo), R. Insigne (59’ Kragl), Hetemaj (59’ Del Pinto), Sau (59’ Caprari), Schiattarella (Basit), Ionita, Moncini (Di Serio). A disp: Gori, Vokic. All. Inzaghi

REGGINA – Plizzari (46’ Guarna), Loiacono (K) (74’ Del Prato), Rossi (46’ Stavropoulos), Rolando, Crisetig (46’ De Rose), Bertoncini, Sounas (46’ Mastour), Bianchi (65’ Garufo), Denis (46’ Reginaldo), Bellomo (46’ Menez), Liotti (46’ Peli). A disp: Rechichi, Farroni. All. Toscano

Il commento di Inzaghi a fine gara

Inzaghi Benevento (getty images)

Al termine del test giocato al Vigorito contro la Reggina, Pippo Inzaghi ha commentato così la prestazione dei suoi: “Non bisogna mai perdere l’abitudine a vincere. Siamo partiti un po’ contratti, poi la squadra è venuta fuori. Abbiamo subito un gol ingenuo, successivamente abbiamo creato tanto e potevamo essere anche più cinici. La condizione mi lascia ben sperare. Ho preferito dare meno minutaggio a chi ha giocato in Nazionale, tutti gli altri si sono ben comportati. Questa è la notizia più bella che non mi sorprende affatto”.

ASSENTI – “Lapadula e Tuia sono prossimi al rientro, pensiamo di averli già contro la Lazio. A Roma dovremo esserci quasi tutti. Sarà importante dare minutaggio a questi due calciatori in vista dell’esordio in campionato”.

CONDIZIONE DEI NUOVI – “E’ buona. Dobbiamo dargli il tempo, ma non hanno bisogno di tanti allenamenti. Glik e Ionita sembrano stare qui da sempre, mentre Foulon sono certo che ci darà grandi soddisfazioni. Dabo è pronto, così come Caprari. Pensiamo ad arrivare alla sfida con la Sampdoria al meglio”.

ATTEGGIAMENTO – “In questo momento della stagione mi interessa l’atteggiamento. Abbiamo cercato di giocare, partendo sempre dal portiere: è un qualcosa di molto importante perché in serie A ci vengono a prendere. Serve personalità, affronteremo squadre forti ma anche noi lo siamo e dobbiamo cercare di fare delle belle partite a testa alta”.

LAZIO – “Il calendario ci ha dato un bell’assist, considerato che eravamo le uniche due a non giocare alla prima giornata. Sarà un piccolo antipasto di ciò che troveremo con l’Inter. Ci sarà da divertirsi, cercheremo di vendere cara la pelle. Trovare Simone è sempre un piacere, farlo in amichevole sarà un po’ più rilassante”.

MERCATO – “La società ha già fatto tanti sacrifici, ma teniamo alta l’attenzione. Non ci tireremo indietro nel caso in cui ci sarà la possibilità di prendere un calciatore che ci permetterà di alzare il tasso tecnico”.

WANDA NARA È BOLLENTE