Monza, Boateng svela: “Così Berlusconi mi ha convinto”

L’ex Milan racconta il momento decisivo della trattativa col club brianzolo

di Redazione ITASportPress

Boateng Monza (Twitter Monza)

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Kevin Prince Boateng e il sì al Monza grazie a… Silvio Berlusconi. Il calciatore ha raccontato ai microfoni del Corriere della Sera il momento decisivo della trattativa che lo ha portato a firmare per il club brianzolo che milita ora in Serie B.

L’ex Milan e Barcellona ha rivelato quanto sia stata fondamentale la telefonata ricevuta dal patron, suo grande estimatore fin dai tempi in rossonero. “Come mi ha convinto Silvio Berlusconi? Mi ha chiamato e mi ha detto ‘figlio mio, torna a casa’. Non c’era bisogno di molte altre parole”, ha spiegato il Boa.

Dalla scelta del Monza al movimento calcistico e al razzismo, tema molto caro a Boateng: “Ora è nato il movimento ‘Black lives matter’ ma troppo poco è stato realizzato per contrastare il fenomeno. Nessun bianco mi ha mai detto di volermi sostenere in questa battaglia”, ha ammesso il 7 del Monza. “Qualcuno si astiene per paura, altri perché ritengono sia più vantaggioso non esporsi in una vicenda delicata che non li riguarda. Comandano i bianchi: se alzassero la voce loro, saremmo più ascoltati”.

Boateng
Boateng (Twitter Monza)

TRA BOATENG E BALOTELLI E’ GIA’ SHOW