Napoli in albiceleste: la maglia in onore di Maradona ormai è un talismano

CROTONE, ITALY – DECEMBER 06: Lorenzo Insigne of Napoli celebrates after scoring the first goal of Napoli during the Serie A match between FC Crotone and SSC Napoli at Stadio Comunale Ezio Scida on December 06, 2020 in Crotone, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Il Napoli vince in scioltezza contro un Crotone che, a giudicare da quanto visto in questa prima porzione di campionato, faticherà a conservare la categoria: servono ben altri numeri per salvarsi. Gli azzurri indossano ancora una volta la maglia che omaggia Maradona… una casacca che, a leggere i numeri che porta a casa, è un vero e proprio talismano per i partenopei. Il “Napoli in albiceleste” maramaldeggia sia con la Roma che con la formazione pitagorica: sono otto i gol fatti e zero i subiti! E che dire di Lorenzo Insigne? Sembra un’altro giocatore da quando maradoneggia con i colori di Diego.

CROTONE, ITALY – DECEMBER 06: Lorenzo Insigne of Napoli celebrates after scoring the first goal of Napoli during the Serie A match between FC Crotone and SSC Napoli at Stadio Comunale Ezio Scida on December 06, 2020 in Crotone, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Gli manca solo la 10 per mimare, con maggior convinzione, le gesta del diez più noto di sempre. Ed è assai curioso che Insigne, sia contro la Roma che contro il Crotone, abbia segnato proprio al minuto numero 30, quasi a “omaggiare” il compleanno del Pibe, nato il 30 ottobre del 1960 (addirittura contro i giallorossi, Lorenzo ha segnato al minuto 30 e 10 secondi, indovinando con chirurgica precisione la data di nascita di Diego). Sarà certamente un caso, ma è un Napoli che viaggia ancora nel segno di Diego.