Napoli, senti Boniek: “Se al top fa la differenza, non capisco perché stia fuori”

Zbigniew Boniek, presidente della federcalcio polacca, ha rilasciato un’intervista a Libero, soffermandosi sul momento di Arek Milik.

CLICCA QUI PER LE ULTIME SULL’INFORTUNIO DI OSIMHEN

Boniek su Milik

Zbigniew Boniek

“Milik se sta bene fa la differenza e naturalmente può militare in qualsiasi squadra. Non so perché non stia giocando a Napoli: problemi suoi e di De Laurentiis, non voglio entrarci”.

Sul protocollo anti-Covid

“Non riesco a capire tutte queste lamentele e false proposte dei dirigenti. Le federazioni devono esistere e le nazionali devono giocare, punto! Con un protocollo serio e adeguato si può giocare normalmente. Le società fanno un discorso egoistico. Non capisco per quale criterio si debbano giocare le partite tra club ma non quelle delle nazionali”.

Sulla Serie A

“Solo l’Inter può dar fastidio alla Juve per lo scudetto. Alla distanza usciranno i reali valori. Se il Milan arriva quarto, è un successo. Come rosa vedo Inter, Juve, Napoli e Roma superiori. Il primato però non è casuale: merito di Pioli che è stato bravissimo tatticamente. Un allenatore sottovalutato da molti, non da me che lo conosco bene da tanti anni. E poi c’è Ibra: appena tocca palla, fa gol. Però ha 39 anni e il magic moment non può durare in eterno”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU INSTAGRAM