Pandev dopo lo show: “Siamo più sereni e in campo si vede. Ma alla mia età…”

L’attaccante non finisce di stupire. Numeri straordinari e forse cambia idea…

di Portale Del Caclio

(Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Il Genoa non finisce di stupire. Sfida decisa da un calciatore dalla classe infinita. Goran  Pandev. A 37 anni suonati sigla una doppietta storica: non gli riusciva dal 2013, proprio da quando indossava la maglia del Napoli, che evidentemente lo ispira. Fra l’altro anche Marassi è uno stadio che gli porta particolarmente fortuna. Stesso stadio, stessa porta. Una sua doppietta decise un Genoa – Napoli a Marassi. Due reti otto anni dopo e a… maglie invertite è decisiva per la preziosissima vittoria dei rossoblù.

INCREDIBILE – L’attaccante ha raccontato le sue emozioni ai microfoni di DAZN. “Siamo contenti abbiamo vinto contro una grande squadra. Non siamo salvi ma stiamo facendo un grande lavoro, dimostrando tutto il nostro valore e abbiamo vinto meritatamente. Il mister ci ha dato tanto, soprattutto serenità e consapevolezza nei nostri mezzi. Ci stiamo allenando duramente, siamo contenti di raccogliere risultati. Adesso siamo più sereni ed è tutto più facile anche perché esce fuori la qualità che il mister sfrutta alla grande”.

FLORENCE, ITALY – JANUARY 25: Goran Pandev of Genoa CFC looks on during the Serie A match between ACF Fiorentina and Genoa CFC at Stadio Artemio Franchi on January 25, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

FUTURO – Due reti che possono cambiare il suo futuro. Per ora resta fissata la data del ritiro, dopo aver giocato il primo storico europeo con la sua nazionale. “Dopo due mesi fatico ancora a recuperare dagli infortuni. Mi sono fatto male con lo Spezia e ci ho messo tantissimo a recuperare. Alla mia età a volte è dura ma ancora mi diverto. Non so quale sarà il mio futuro. Continuo a pensare di smettere dopo l’Europeo poi vedremo. Non ho esultato perché ho trascorso degli anni meravigliosi a Napoli. Hanno qualche problema in questo momento, ma credo che si riprenderanno”.