Pinocchio, pagliacci e… cartone. Il derby d'Italia delle coreografie

Fondamentale ai fini del campionato, il match tra Juventus e Inter sarà spettacolo. Stavolta però non sugli spalti, causa coronavirus. Un peccato, perchè il Derby d’Italia offre sempre spunti molto interessanti per coreografie e striscioni destinati a rimanere nella storia della sfida.

di Portale Del Caclio

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

scudetti

Fondamentale ai fini del campionato, ma anche per una forma di supremazia morale, il match tra Juventus e Inter sarà spettacolo. Stavolta però non sugli spalti, visto che si giocherà a porte chiuse per l’emergenza coronavirus. Un vero peccato, perchè il Derby d’Italia offre sempre spunti molto interessanti per coreografie e striscioni destinati a rimanere nella storia della sfida. Gli argomenti? Neanche a dirlo, furti veri e presunti, scudetti di cartone o revocati e coppe dei campioni. Una delle immagini simbolo del match è la curva juventina dell’Allianz che mostra i numeri 28 e 29, quelli degli scudetti cancellati da Calciopoli. Un attacco diretto all’Inter, a cui è stato assegnato il titolo 2005/06. Solo un esempio delle tante punzecchiate…