Pirlo, parla l’amico Stovini: “Un grande. In panchina è una sorpresa. Sembra Zeman per..”

L’ex difensore della Reggina era il leader della squadra di mister Colomba

Una salvezza raggiunta con merito grazie alle giocate di Andrea Pirlo appena ventenne e di Lorenzo Stovini un difensore forte. La Reggina di mister Franco Colomba disputò un campionato straordinario nella stagione 99/00 concludendo al dodicesimo posto. L’ex difensore ai microfoni di Itasportpress.it dice la sua su Pirlo allenatore della Juventus . “E’ stato un grande campione anche in Nazionale, ma come allenatore è una sorpresa per me. Adesso ha questa grande opportunità con la Juve e spero per lui che la sfrutti al meglio. Ha le caratteristiche per fare il tecnico anche se partire con la Juventus è un rischio per la pressione e avrà tutto da perdere”.

Alla Reggina un protagonista Pirlo

(Getty Images)

“Alla Reggina -prosegue Stovini – lui arrivò appena 20enne in prestito dall’Inter. Quell’anno disputammo un campionato fantastico e Andrea insieme a Baronio fece la differenza. Di Andrea ricordo i grandi gesti tecnici e in particolar modo una punizione al Milan calciata come sa fare lui e fece un gol bello. Era taciturno ma nel privato era molto socievole e rideva e scherzava con noi e mi ricorda Zeman, che ho avuto a Lecce, ma solo per il modo di esprimersi in campo. Il boemo ha una carriera alle spalle ma Pirlo parte adesso”.

Getti Images