Quando Asprilla fermò il Milan degli Invincibili: il 21 marzo 1993 la striscia finì a 58

Il 21 marzo del 1993 il Milan di Capello conobbe la prima sconfitta dopo 58 risultati utili consecutivi.

di Redazione Il Milanista

Fabio Capello, successore di Arrigo Sacchi sulla panchina del Milan.

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

21 marzo 1993: il Milan degli Invincibili perde dopo 58 gare

MILANO – La striscia di imbattibilità più lunga nella storia del campionato di Serie A appartiene al Milan, capace dal 26 maggio 1991 al 21 marzo 1993 di inanellare 58 risultati utili consecutivi. Proprio 27 anni fa, dunque, i rossoneri di Fabio Capello conobbero la parola sconfitta, fino ad allora totalmente sconosciuta; ad arricchire il vocabolario dei milanisti dell’epoca ci pensò Faustino Asprilla, attaccante colombiano del Parma, abile a bucare a San Siro il portiere rossonero Sebastiano Rossi e a regalare il successo esterno ai ducali.

La sconfitta del 21 marzo 1993, però, non costò il tricolore al Milan, ma mise fine ad un record ancora imbattuto in Italia. CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live