Riti assurdi e dove trovarli. Da Haaland a CR7: quanti giocatori scaramantici!

Erling Braut Haaland ha l’inno della Champions League come suoneria della sveglia. E lo ascolta anche in macchina. Ma chi sono gli altri giocatori che non entrano in campo senza il loro rito propiziatorio?

di Portale Del Caclio

ronaldo

Avete mai visto Cristiano Ronaldo con i capelli in disordine? No, ma c’è un ottimo motivo. Un ritocchino al taglio, con piccola sforbiciata della chioma, è uno dei rituali che precedono ogni partita del fenomeno portoghese. Anche se quella precedente si è giocata tre giorni prima, senza non si va in campo. Le altre superstizioni? No alle camicie a maniche corte e sempre calzino destro indossato per primo. E nel suo caso, c’è da dirlo, i rituali funzionano.