Roma, striscioni contro Pallotta all'Eur: “Nove anni di bugie e figuracce. Go home”

I tifosi giallorossi continuano la loro protesta e a Tor di Valle compare la scritta: “Lo stadio dattelo in faccia”

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Continua la protesta dei tifosi della Roma contro James Pallotta e nuovi striscioni compaiono in città. Il primo viene affisso vicino l’ingresso della sede del club all’Eur in Viale Tolstoj. “Nove anni di bugie e figuracce. Due anni senza venire a Roma, 280 milioni di debiti…o trofei vinti. Pallotta go home” scrivono i tifosi giallorossi che a Trigoria ne appendono un altro che recita: “Nove anni di sole parole. Pallotta vattene”. Infine uno all’ingresso dell’area di Tor di Valle, zona dove dovrebbe sorgere il futuro impianto capitolino. “Lo stadio dattelo in faccia” c’è scritto su quest’ultimo.

Nelle passate settimane i tifosi giallorossi si erano resi protagonisti anche di altri striscioni come: “A Roma di papponi ne sono passati tanti… Tu li batti tutti quanti”, mentre un altro sulle mura del Fulvio Bernardini diceva “Pallotta, ti vogliamo baciare freddo”. Insomma, a pochi giorni dalla ripresa del campionato è sempre più marcata la distanza tra la linea societaria e gli ultras che avevano preso anche una posizione opposta al club sulla ripartenza del campionato. Nel frattempo il tycoon di Boston continua a cercare acquirenti per vendere la società come confermato dallo stesso numero uno in un’intervista al sito giallorosso: “Vorrei lasciare la Roma in mani solide”.