Saranno in strada nel 2019 Ecco i 17 modelli più attesi

La nuova Porsche 911 INSTAGRAM

La nuova Porsche 911 INSTAGRAM

Anno nuovo, auto nuova? E’ quello che si augurano i costruttori che hanno in programma di presentare un centinaio di vetture fra novità assolute e aggiornamenti in corso d’opera. Confermata anche per quest’anno l’offerta allargata di suv-crossover, la più gettonata dal grande pubblico, mentre sono in aumento ibride ed elettriche che però pagano ancora la mancanza di una rete di ricarica più diffusa. Inoltre resistono le tradizionali station wagon in alternativa alle berline e poi ci sono le top car, il sogno degli appassionati che non si sono estinti.

proposte
C’è un crossover che prova a mettere in discussione le attuali gerarchie è il Volkswagen T-Cross, compatto fuori, ma abitabile dentro dotato di connessione a prova di telefonini: arriva in aprile a prezzi da circa 15.000 euro. Se la giocherà con un modello molto più «fashion» la DS3 Crossback, con le maniglie che fuoriescono solo quando servono oltre che con una variante elettrica: da maggio a 24.000 euro. Ma il modello a «ruote alte» più atteso è la Jeep Renegade ibrida, quella più semplice o «mild-hybrid» con l’unità a corrente a bassa potenza che fa da motorino di avviamento per fornire la spinta aggiuntiva in ripresa. Arriverà a fine anno a 24.000 euro. Tre novità al top di gamma, la Range Evoque in versione hi-tech: da aprile a meno di 40.000 euro. L’altra è la Lexus UX dallo stile inedito e solo in versione ibrida: da marzo a 37.900 euro.


bmw
Infine BMW lancia la mega X7, l’ammiraglia a ruote alte della Casa di Monaco, esagerata in tutto sia nel lusso sia nel prezzo. In vendita da marzo a 93.000 euro circa. Sempre BMW, poi, rilancia un classico, la Serie 3 berlina che sarà affiancata quasi subito dalla SW (o Touring), la familiare. Più comoda e più sportiva, la berlina sarà in vendita da marzo a partire da 40.000 euro.

mercedes
Ai cugini tedeschi risponde Mercedes con una doppia offerta, la Classe A, ma con la coda e lunga 13 cm in più che arriva in gennaio a partire 30.650 euro, mentre in seguito è previsto il lancio della seconda generazione della GLA, un coupé a quattro porte con prezzi ancora da definire.

berline
Nel filone delle berline si inserisce la Volvo V60 che dice addio al diesel per la soluzione ibrida plug-in. In vendita da ottobre a 48.000 euro. Se la dovrà vedere con l’ammiraglia familiare di Peugeot, la 508 SW che allo spazio interno per passeggeri e i loro bagagli aggiunge lo stesso stile sportivo della berlina. Un’altra wagon da tenere d’occhio è la nuova Toyota Corolla Touring Sports, l’erede della Auris, più lunga e con un bagagliaio più capiente. Arriva in marzo a 27.000 euro circa. E poi una familiare anomala, la Kia Proceed, un coupé, con un grande bagagliaio per soddisfare le esigenze di una famiglia. Da febbraio a 21.000 euro circa. Due le novità sfiziose in arrivo: la Mazda 3 che oltre a cambiare stile propone sotto al cofano un «diesel a benzina» che si annuncia come la rivoluzione tecnica dell’anno: è lo Skyactiv-X che abbina i pregi del primo e a quelli della seconda. Da provare per credere: in estate a prezzi definire. E poi la Mini E, la versione alla spina della «british» con modifiche per migliorarne l’aerodinamica e la strumentazione digitale all’interno. In concessionaria da novembre a prezzi da circa 35.000 euro. E, infine, due top car, la Mercedes AMG One, una Formula 1 stradale prodotta in soltanto 250 unità è la supercar ibrida da oltre 1.000 Cv. Sarà in vendita da maggio al prezzo di 2.400.000 euro circa, ma pare siano già andate a ruba. Non poteva mancare la risposta della Ferrari che in febbraio lancia la 488 Pista Spider in vendita a 320.000 euro. E poi c’è un classico che si rinnova, la Porsche 911: da febbraio a 125.999 euro. Buon 2019.

 Corrado Canali 

© riproduzione riservata