Sassuolo, De Zerbi: “Genoa chiuso dietro. Vinto con ignoranza”

Il commento a fine gara del tecnico neroverde dopo il successo sul Genoa

di Redazione ITASportPress

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

La prestazione casalinga del Sassuolo contro il Genoa sotto la lente di ingrandimento del tecnico neroverde Roberto De Zerbi: “Sono soddisfatto della nostra prova anche perché abbiamo giocato bene e vinto contro una squadra rintanata in difesa, ma sono contento perché volevamo i tre punti a tutti i costi, senza sé e senza ma. Ci siamo trovati sull’1-1 immeritatamente ma i ragazzi alla fine sono stati bravi a portare a casa i tre punti. C’è stato spirito, cattiveria, ignoranza calcistica, tutto quello che il Sassuolo deve avere. Non guardiamo al quarto posto in classifica, non lo facevamo prima e neanche stasera. A parte le gare con Milan, Inter e Atalanta il campo ha detto che meritiamo di star lì, non diventiamo rossi se siamo lì”. Sulla prossima partita contro la Juventus De Zerbi ha ammesso: “Guarderò stasera la partita da appassionato di calcio e per cercare di studiare come faccio con le altre squadre. Il risultato lo guardiamo perché siamo diretti interessati in questo momento ma i valori torneranno fuori, noi dobbiamo pensare a giocare partita dopo partita”. Raspadori?: “È un bravo ragazzo, se avesse avuto un’infanzia più difficile sarebbe ancora più forte, è troppo bravo ragazzo. Se vuole mantenere fede alle sue qualità deve togliere la timidezza”.

Sassuolo Benevento, getty