Schwoch: “Osimhen e Mertens possono giocare insieme”

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Il Napoli prosegue la sua preparazione a Castel di Sangro in vista della prossima stagione. Questi giorni saranno molto utili a Gennaro Gattuso per capire chi può far parte del progetto azzurro, ma soprattutto per decidere come schierare in campo i suoi calciatori. A tal riguardo è intervenuto Stefan Schwoch che, ai microfoni de Il Mattino, ha ipotizzato il modo di giocare del Napoli nella prossima annata.

Schwoch pensa ad un Napoli che gioca in profondità

Stefan Schwock, ai microfoni de Il Mattino, dice la sua sul Napoli che verrà: Osimhen somiglia a Milik, anche se hanno caratteristiche diverse. Il nigeriano è molto più forte nell’attaccare la profondità e sulle lunghe distanze. Può essere l’arma in più in ripartenza, mettendo in grande difficoltà le difese avversarie. Per quanto riguardo il modulo non credo che per l’ex Lille faccia differenza: sarà lui la punta centrale. In ogni caso, sarebbe interessante vederlo anche alle spalle di Mertens, il quale in questo caso godrebbe sicuramente di una maggiore libertà di svariare su tutto il fronte offensivo. Di certo, la soluzione migliore per Gattuso è farli giocare entrambi. Quindi prevedo un 4-2-3-1, poiché il 4-3-3 prevederebbe un sacrificato di lusso, ed io a Mertens non rinuncerei mai.”