Smaila: “Questo Milan mi fa sognare. Mi sono ricreduto su Calabria”

MILANO – Durante il programma televisivo “L’Inferno del lunedì“, in onda su MilanTv, è intervenuto Umberto Smaila, noto tifoso rossonero.

UN ANNO DOPO IL 5-0 DELL’ATALANTA:È stata una bella doccia fredda che ha svegliato tutto l’ambiente. Da allora ne siamo usciti alla grande. Su Pioli sono stati scritti fiumi di articoli ed è stato lodato. Ora è un eroe e speriamo di continuare a considerarlo così. Avere 5 punti di vantaggio sulla seconda era una sensazione che non provavo da anni, siamo in brodo di giuggiole. Noi dello spettacolo, ora altamente disoccupati, ritroviamo nel calcio una valvola. Meno male che c’è il calcio. Ci dà l’impressione che la vita stia continuando, che c’è ancora qualcosa che continua ad essere normale. Le partite ci tengono in vita, soprattutto noi che non possiamo uscire di casa. In questo momento il Milan mi sta facendo sognare, noi tifosi veri sappiamo che le cose stanno bene anche perché gli altri stanno facendo di tutto per farci arrivare primi. Roma e Atalanta che perdono, la Juve pareggia, sono boccate di ossigeno per noi. Tutto sta girando bene”.

DOVE PUO’ ARRIVARE IL MILAN –  “Questo Milan facendo qualche piccolo accorgimento potrebbe anche arrivare in fondo. Saelemaekers sta facendo benissimo sulla destra. Theo mi piacerebbe se spingesse ancora di più in avanti, mesi fa faceva delle galoppate fantastiche. Calabria non mi piace e ora mi sono dovuto ricredere. Sta diventando il nostro Puyol. Kessié dovrebbe prendere uno stipendio doppio, si fa un mazzo enorme. Ibra lo vedo alla grande. Una volta parlavo con Dan Peterson e avevo male al ginocchio, lui mi disse che a causa dell’età ci mettevo di più a recuperare. Ibra ha un fisico pazzesco, si rimetterà presto”.