Sturaro si sfoga: “Serve un esame di coscienza. Non sono io che devo fare gol!”

Il centrocampista dei liguri parla dopo la rete segnata contro la Juventus

di Redazione ITASportPress

Non era sicuramente uno dei calciatori più apprezzati della Juventus di Allegri, forse anche per questo ogni volta che Sturaro rivede i bianconeri diventa un toro che vede rosso. Il centrocampista del Genoa ha trovato la sua seconda rete contro il club torinese, valsa il pareggio per una parte del match odierno: “Sicuramente la rete mi fa piacere ed è emozionante – afferma Sturato a Sky – ,  però non sono io quello che deve fare i gol, dobbiamo farci tutti un esame di coscienza”.

“RIFLESSIONI”

Sturaro, getty images

Quando un centrocampista sostituisce un attaccante sotto l’aspetto realizzativo, evidentemente c’è qualcosa che non va: “Dobbiamo fare delle riflessioni, non sono i giocatori come me a dover segnare. Credo che sia arrivato il momenti di sottoporci ad un esame di coscienza, i risultati non sono dalla nostra parte. Per uscire da una situazione complicata come questa – spiega Sturaro – dobbiamo tirare fuori delle caratteristiche che non sappiamo di avere”.

JUVENTUS – Sturaro, che il bianconero lo ha vestito, sa bene che affrontare la corazzata torinese richiede degli sforzi extra: “Erano superiori a noi e lo abbiamo visto, se vuoi portare a casa dei punti contro squadre così forti non puoi permetterti di sbagliare niente – spiega il centrocampista del Genoa – .