Tifoso della Reggina aggredito in spiaggia per una maglia “sbagliata”!

Il giovane tifoso amaranto, come unica colpa, aveva quella di indossare la maglia celebrativa della promozione in B della Reggina

La maglia della discordia

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Un giovane tifoso della Reggina è stato aggredito nella giornata di ieri a Soverato (nel golfo di Squillace, in provincia di Catanzaro) da un gruppo di supporter del Catanzaro. Il motivo dell’aggressione è stato la maglia celebrativa che il giovane indossava e che riguardava la promozione in serie B della Reggina. Il ragazzo, che da anni lavora a Soverato all’interno di uno stabilimento balneare, all’intimazione da parte dei supporter giallorossi (indossavano magliette con la scritta “Ultras Catanzaro”) di togliere la maglia ha risposto con un netto rifiuto. Da qui l’aggressione. Il giovane reggino, per fortuna, non ha riportato gravi conseguenze.

A seguito dell’aggressione, la società amaranto ha espresso la propria solidarietà al giovane tifoso, riponendo massima fiducia nelle autorità per addivenire a piena chiarezza su quanto accaduto.