Torino, Longo: “Edera e Millico devono avere rispetto…”

Post-partita / Le dichiarazioni dell’allenatore granata

longo

Al termine della gara tra Torino e Roma ha parlato Moreno Longo. Di seguito le sue dichiarazioni rilasciate a Sky: “Sono del parere che il gruppo oggi ha dimostrato di essere vivo, anche oggi contro la Roma ha giocato una partita a viso aperto ribattendo colpo su colpo con le energie a disposizione. Va anche ricordato che nella classifica dei giocatori con più minutaggio nelle prime posizioni ci sono diversi nostri giocatori”. 

LEGGI: La cronaca di Torino-Roma 2-3
LEGGI: Le pagelle di Torino-Roma 2-3: SinGol ha buoni numeri, Lyanco delude

A Torino Channel Longo poi ha aggiunto: “Innanzitutto condivido il fatto che questa partita ci ha dato la sensazione di aver visto una squadra scesa in campo con l’intento di fare una buona gara contro una grande Roma in piena salute. La squadra ha cercato di ribattere colpo su colpo, con grande impegno, nonostante non avesse nulla da chiedere alla classifica, visto che siamo già salvi. Io avevo chiesto ai ragazzi di dare il massimo e sono contento che lo abbiano dimostrato in campo”. 

“Non ci siamo snaturati sapendo che era una partita di duelli con una qualità da parte della Roma eccelsa in quasi tutte le zone del campo. Questo ci ha dato la possibilità di recuperare la Roma in tutte le zone del campo. Abbiamo cercato di fare questo contro qualsiasi tipo di squadra. In questo format ho cercato di usare pragmatismo e dare priorità alla salvezza. Tante mie idee non sono riuscito a metterle in pratica, perché l’obiettivo era solo quello. Ci sono dei momento in cui un allenatore può mettere in campo le proprie idee e altre nelle quali si deve adattare”.

Ancora il tecnico: “Sicuramente la sensazione è che questa è una squadra che se ha la testa libera, si può esprimere molto meglio. Oggi è stata in partita, è stata in gara contro una formazione con una motivazione diversa dalla nostra e con una qualità eccelsa dei giocatori. Affrontare la Roma con un piglio più rilassato perché ha dimostrato di tenere alta la tensione e la prestazione. Siamo dispiaciuti per il risultato ma la prestazione c’è stato”

Sulla scelta di fare partire dalla panchina i due capisaldi della squadra: “Sirigu e Belotti sono stati gestiti in questo modo dopo un confronto con loro, si è optato per questa soluzione perché erano molto stanchi dopo il tour de force che hanno fatto. Visto che hanno tirato sempre la carretta in ogni gara, mi è stato chiesto di poter riposare”.