Toro, Longo: “Dobbiamo essere professionali. Bremer e Lukic giocheranno”

Verso il match / Il tecnico granata: “Formazione? E’ possibile fare qualche rotazione, lo verificheremo dopo l’allenamento”

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

FERRARA, ITALY – JULY 26: Moreno Longo manager of Torino FC gestures during the Serie A match between SPAL and Torino FC at Stadio Paolo Mazza on July 26, 2020 in Ferrara, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Prima della gara tra Torino e Roma ha parlato attraverso i canali ufficiali del Torino il tecnico Moreno Longo. Di seguito le sue dichiarazioni: “Direi che gli allenamenti ci sono mancati, un allenatore ha bisogno di lavorare nel quotidiano. Ma ci è mancato anche giocare a porte aperte, il supporto dei tifosi è molto importante per una società come la nostra che ha un pubblico che si rivela spesso un’arma in più”.

Longo guarda indietro a quel che sono state le undici partite passate e spiega: “Io mi aspettavo che questo format fosse duro come poi è stato. Mi sono reso conto che è stato complicato per i ragazzi, man mano che le partite passavano notavo che i ragazzi accusavano stanchezza sia mentale che fisica. Riuscire a mantenere alta la concentrazione e la capacità di prepararsi ad ogni match diventava sempre più complicato. La capacità di adattamento è stata sicuramente d’aiuto. Chi si adattava meglio riusciva a rendere meglio”.

“Credo si sia lavorato nel modo migliore, mi sento di fare i complimenti al mio staff che ha preparato i ragazzi al meglio e allo staff medico che ci è stato di grande supporto e aiuto. Anche i ragazzi, per rendere in questo modo, vuole dire che hanno tenuto una vita sana anche fuori dal campo”.