Tra tanti anniversari da favola, anche il più nefasto: 15 anni fa l'incubo di Istanbul

25 maggio 2005, il Milan sconfitto dal Liverpool in finale di Champions League ad Istanbul (credits: GETTY Images)

MILAN NEWS – Era il 25 maggio 2005 quando il Milan di Carlo Ancelotti si ripresentava in finale di Champions League, 2 anni dopo quella storica e vittoriosa finale del 2003 contro la Juventus. Storica però, è diventata anche la notte di Istanbul.

Davanti a oltre 60.000 spettatori e agli ordini dell’arbitro Manuel González, Milan e Liverpool si sfidano per l’atto conclusivo della Champions League di quella stagione. Rossoneri subito in vantaggio dopo nemmeno 1 minuto di gioco con il capitano Paolo Maldini che con un tiro al volo su punizione calcata da Andrea Pirlo, batte il portiere dei ‘Reds’, Jerzy Dudek. Il Milan domina in lungo e in largo e trova altre 2 reti con Hernan Crespo. Il primo tempo si chiude sul 3-0 per il Diavolo e con un gol annullato ingiustamente ad Andriy Shevchenko.

Nei primi minuti della ripresa il copione non cambia: il Milan ha in mano la partita. Ma dal minuto 54 al minuto 60, accade l’imponderabile e il Liverpool allenato da Rafael Benitez trova 3 gol – anche piuttosto casuali – che permettono agli inglesi di pareggiare il match. Steven Gerrard, Vladimír Šmicer e Xabi Alonso pareggiano i conti. Risultato di 3-3 che non cambierà più fino ai calci di rigore. Il finale purtroppo era scritto, e i rigori che nel 2003 girarono bene per il Milan, nel 2005 divennero un incubo anche grazie al “ballerino” Dudek in porta.

Sono passati 15 anni da quella notte, c’è chi non la dimentica più e chi l’ha dimenticata grazie alla rivincita che nel 2007 il Milan si prese sempre contro il Liverpool. In ogni caso, la finale di Istanbul è nella storia come una delle finali più rocambolesche di sempre.

Per altri storici amarcord del nostro Milan, ben più felici del sopracitato, entra nella speciale sezione dedicata >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ?