Uccise un tifoso viola a Lisbona: condannato a 4 anni un ultrà portoghese

La difesa aveva chiesto l’assoluzione perché, secondo Pina, principale imputato nel processo, sarebbe stato Ficini ad infrangere il codice della strada

Arrivano novità dal Portogallo sulla tragica morte di Marco Ficini, tifoso viola del gruppo Settebello ucciso a Lisbona nella notte tra il 21 ed il 22 aprile 2017. Come riporta O JogoLuis Pina, principale imputato nel processo, è stato condannato a 4 anni di carcere per omicidio colposo. La difesa aveva chiesto l’assoluzione perché, secondo Pina, sarebbe stato Ficini ad infrangere il codice della strada, mentre la procura aveva chiesto la condanna anche per omissione di soccorso e danni all’integrità fisica. Pina, inoltre, è stato assolto anche dall’ accusa di aver perpetrato quattro ulteriori tentativi di omicidio. Gli altri 21 imputati a processo sono stati accusati solo di omissione di soccorso e di concorso in rissa.