Via Mou, lo United fa 4 su 4 E Hodgson beffa i Wolves

Romelu Lukaku segna il gol dell’1-0. Epa

Romelu Lukaku segna il gol dell’1-0. Epa

Nel 21° turno della Premier League, lo United trova la quarta vittoria consecutiva: 2-0 sul Newcastle con firme di Lukaku e Rashford. Tra Bournemouth e Watford è la fiera del gol: 3-3, con tutte le reti segnate nei primi 40’. In coda, il Burnley è corsaro ad Huddersfield. Il Crystal Palace sorprende il Wolverhampton. Tra West Ham e Brighton finisce 2-2, con la rimonta dei padroni di casa trascinati dall’ex Inter Arnautovic. Domani alle 21, il big match tra Manchester City e Liverpool. Qui la classifica del campionato.

newcastle-united 0-2
Lo United di Solskjaer mette la quarta. Tante sono le vittorie inanellate dalla squadra di Manchester dopo l’esonero di Josè Mourinho. Stavolta ci pensano Lukaku e Rashford: la punta belga buca Dubravka su situazione da palla ferma al 64’, l’esterno inglese conclude in bellezza un contropiede dei Red Devils all’80’. Continua la marcia dei rossi di Manchester ma anche la crisi del Newcastle: una sola vittoria nelle ultime otto giornate per i Magpies.


Ben Foster gioisce per la rete del compagno Deeney. Getty

Ben Foster gioisce per la rete del compagno Deeney. Getty

bournemouth-watford 3-3
Partita scoppiettante al Vitality Stadium. La fiera del gol si apre con una doppietta di Deeney, che al 14’ sfrutta un cross perfetto di Sema per portare avanti i suoi e al 27’ raddoppia, spedendo in rete una palla vagante. Per un quarto d’ora punteggio bloccato ma è la quiete prima della tempesta: al 34’ Akè riapre la gara con un tap-in di testa. Sempre di testa Wilson trova il gol del pari tre minuti dopo. L’equilibrio, però, dura appena 60 secondi, poi Sema segna la rete che riporta avanti la squadra di Gracia. Ma al 40’ è di nuovo il turno del Bournemouth: cross di Stanislas, finta di Wilson e piazzato di Fraser. Nel secondo tempo, la giostra si ferma e il punteggio rimane bloccato sul 3-3.

huddersfield-burnley 1-2
Illusione in casa Huddersfield: padroni di casa avanti grazie al colpo di testa di Steve Mounie al 33’. La prima rete di una punta dell’Huddersfield in Premier. Un dato che spiega perché gli uomini di David Wagner siano ultimi in classifica. E lo rimarranno, perché qualche minuto dopo la partita cambia: prima il Burnley trova il pari con Wood, poi l’arbitro Coote mostra a Schindler il secondo giallo. Con l’uomo in più gli ospiti completano la rimonta grazie a Barnes, che al 74’ indirizza all’angolino basso l’assist di Westwood. Continua il digiuno del fanalino di coda Huddersfield, che non vince dal 25 novembre.

Markp Arnautovic esulta dopo il gol del 2-2. Getty

Markp Arnautovic esulta dopo il gol del 2-2. Getty

west ham-brighton 2-2
Gol a coppie, e a distanza ravvicinata, all’Olympic Stadium di Londra: tra il 56’ e il 58’ il Brighton va avanti di due reti con Stephens e Duffy. Poi, tra il 66’ e il 68’ la doppietta di Arnautovic rimette il punteggio in parità. Sorpasso sfumato per gli ospiti, che continuano a stazionare a metà classifica.

wolverhampton-crystal palace 0-2
I Wolves sprecano delle buone occasioni nel primo tempo e pagano quest’imprecisione nella ripresa. Nel finale, infatti, Ayew porta il Crystal Palace in vantaggio e nei minuti di recupero Milivojevic raddoppia su rigore. Piccolo passo avanti per la squadra allenata da Roy Hodgson, che reagisce alla sconfitta subita nello scorso turno contro il Chelsea.

 Valerio Giordano 

© riproduzione riservata