Vidal verso l’Inter… di Miami: la gaffe social del cileno scatena il mercato

Vidal e l’Inter. Un’accoppiata che negli scorsi mesi è stata protagonista di una lunga telenovela di mercato. Il cileno, non è un mistero, è un pupillo di Conte, che più volte ha cercato di portarlo ad Appiano Gentile. Ma sia in estate che nella sessione invernale, nonostante parecchi abboccamenti, alla fine non se n’è fatto nulla. L’ex juventino, comunque, continua a non sembrare certo della sua permanenza a Barcellona una volta terminata (o cancellata) la stagione in corso. E lo dimostra lui stesso, attraverso una gaffe social che non è decisamente passata inosservata. Vidal ha infatti postato un indizio sul possibile trasferimento all’Inter. Sì, ma quella di Miami.

LA BOMBA – Dopo il contenzioso con i nerazzurri per l’utilizzo del nome, va a finire che la franchigia MLS di Beckham si metterà di traverso anche sul mercato nei confronti dei milanesi. Almeno a giudicare dal post di Vidal, che come riporta Goal ha condiviso sulle sue stories di Instagram un sondaggio creato da Telemundo Deportes. “Vidal sarebbe la bomba della MLS?”. La bomba, quella di mercato, la lancia il cileno, che poi forse si accorge di averla combinata grossa e decide di cancellare il post. Ma ormai il danno è fatto e quindi riparte la telenovela tra il centrocampista e…un’altra Inter.

BECKHAM – Complicato negare che l’arrivo del cileno sarebbe un grandissimo colpo per la franchigia della Florida. Per la squadra fondata da Beckham questo è il primo anno in MLS e, nonostante gli annunci in pompa magna e una mediaticità che solo uno come lo Spice Boy può dare, il mercato non è certo stato entusiasmante. All’Inter Miami sono stati accostati Cavani, Luis Suarez, persino Messi e Cristiano Ronaldo, ma alla rosa manca decisamente un grande nome. Ora, lo stop imposto dal coronavirus può aiutare Becks e i suoi. A giugno, un assalto a Vidal potrebbe portare a Miami la prima vera stella della franchigia giusto in tempo per riprendere a giocare. E all’ex juventino, in fondo, l’idea non sembra dispiacere per niente…