Virdis: “Che sorpresa Rebic! Ibra meriterebbe un monumento”

Il commento dell’ex centravanti

di Redazione Il Milanista

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

MILANO – L’ex bomber rossonero Pietro Paolo Virdis, intervistato tramite YouTube dal giornalista Andrea Longoni, ha affrontato alcune tematiche d’attualità nel mondo milanista.

SULL’ALLENATORE – “Pioli ha fatto un buon lavoro, ma di Rangnick sinceramente non so nulla. Io comunque ritengo che vengano prima i giocatori. Servono soprattutto quelli per rinascere. Speriamo di confermare in squadra gli elementi buoni, anche se non ne sono tantissimi…”.

SU IBRA – “Gli farei un monumento. Nonostante i trentotto anni è uno dei pochi giocatori in circolazione con grande carisma e grandi capacità tecniche, oltre che fisiche”.

SU REBIC E LEAO – “Il croato devo dire che mi ha stupito: è cresciuto tanto e non me lo aspettavo. E’ una piacevole sorpresa. Per quanto riguarda Leao, invece, non riesco a capirne bene il ruolo”.

CLICCA QUI>Intanto, ecco tutte le principali notizie dal mondo Milan in aggiornamento live