Younes: “Ancelotti è un gentiluomo. Gattuso? Ho conquistato la sua fiducia”

‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

Amin Younes, attaccante del Napoli, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Der Spiegel. Queste le sue parole su Ancelotti e Gattuso, i due allenatori con i quali ha vissuto la sua esperienza in azzurro.

Younes su Ancelotti

Younes

Ancelotti è un gentiluomo. Non l’ho visto mai arrabbiarsi, nonostante i tanti problemi che ha dovuto affrontare. E’ un grande gestore, non a caso ha guidato grandi club come Real Madrid e Bayern Monaco. A gente come Cristiano Ronaldo e Kakà non devi insegnare molto. Ancelotti è un maestro nello gestire le star. In Germania è stato criticato, molto probabilmente perché avrà avuto problemi di lingua. Sul campo è un grande lavoratore, Ancelotti e il suo staff non si sono mai risparmiati”.

Su Gattuso

Gattuso all’inizio non mi ha dato molto spazio nonostante ciò ho sempre avuto una grande opinione di lui. Durante il Coronavirus mi sono allenato con impegno e ho conquistato la sua fiducia. Gattuso è un allenatore che farà molta strada, come hanno confermato i risultati ottenuti col Napoli dopo il lockdown. Non dimentichiamo che abbiamo vinto anche la Coppa Italia. Gattuso ha la stessa grinta di quando giocava. Ti fa sembrare la partita la cosa più importante al mondo. Anche in allenamento ci spinge al massimo. Siamo molto contenti di lui”.