Zaccheroni: “Il derby di ieri ricorda il mio. La Juve? Sarri non è quello di Napoli”

Attualmente libero da ogni vincolo contrattuale, come spesso accade Alberto Zaccheroni è intervenuto in collegamento radiofonico nel tradizionale appuntamento del lunedì mattina sulle frequenze di Radio Anch’io Sport. Il tecnico italiano ha ovviamente commentato le prestazioni di Inter e Milan nel derby, esprimendo il suo pronostico sulla lotta tornata ad essere avvincente per il vertice, con Inter e Juventus a pari punti, e la Lazio appena dietro. Queste le parole di Zaccheroni:

DERBY – “Direi un derby che ha visto l’Inter protagonista, ma sul piano della prestazione un tempo per parte. Il primo decisamente il Milan, dove l’Inter sembrava rimasta negli spogliatoi, nel secondo i nerazzurri bravi a ribaltare la partita. Mi ricorda un precedente quando ero sulla panchina dell’Inter. Vincevamo 2-0, poi Adriano sbagliò colpendo Dida e prendemmo 4 gol su quattro tiri”. 

SCUDETTO – “Inter favorita? La numero uno rimane sempre la Juventus, ha un organico talmente ampio da poter gestire l’intera stagione. Ma ancora non l’abbiamo vista ai livelli che ci aspettavamo. Ultimamente non l’abbiamo vista neanche sicura, la prima concorrente rimane l’Inter. Poi la Lazio non demorde, anche perché non ha il peso della responsabilità e sta meritando la classifica che ha, c’è grande continuità di lavoro e vanno riconosciuti i meriti”.

SARRI – “Ancora non ha in mano la squadra, sta cercando di riproporre il suo gioco, ma la squadra non sta rispondendo. Non ci vedo quasi nulla del Sarri partenopeo, è ancora un cantiere aperto”.

IBRAHIMOVIC – “E’ una vergogna che non abbia mai vinto il Pallone d’Oro. Stiamo parlando di un calciatore stratosferico”.

Sfida la redazione di PassioneInter.com su Magic: crea la tua fanta squadra con i tuoi campioni preferiti e diventa il migliore fantacalcista d’Italia solo con La Gazzetta dello Sport.

Commenta tutte le news con i tifosi su Telegram: ci sono già più di 2.000 interisti!

LIVE Inter ora per ora – Inter-Milan, Conte: “Reazione? Ecco cos’è successo all’intervallo”. Lukaku: “Nella ripresa la vera Inter”. Tutte le parole dei protagonisti