Zanetti: “Con 'Football Therapy' sport come motore di inclusione sociale”

Il messaggio del vice-presidente ad un convegno

Javier Zanetti, Getty Images


‘);
var parserUA = new UAParser();
var resultUA = parserUA.getResult();
var device = resultUA.device.type;
}

In vista della giornata mondiale contro il cancro pediatrico, il vice presidente dell’Inter Javier Zanetti è intervenuto al convegno “Ematologia e oncologia: riabilitazione e sport nel cammino verso la guarigione”. L’ex calciatore ha parlato di “Football Therapy” e della “Winners Cup”, torneo di calcio che in tre anni ha fatto incontrare ragazzi con particolari storie di vita.

 “L’Inter ha creato il progetto “Football Therapy” perché crede nello sport come motore di inclusione sociale, come messaggio universale di fratellanza e come strumento per crescere insieme e proprio tra un tempo e l’altro di una partita è nata l’idea di provare a organizzare un torneo di calcio per conoscersi e stare insieme. Quel sogno è diventato realtà e tre anni fa è nato il torneo “Winners Cup” che ha fatto incontrare centinaia di ragazzi e ragazze. Come Inter con grande orgoglio abbiamo sostenuto questa iniziativa, fatto squadra insieme a AIEOP, FIAGOP, CONI e CSI, impegnandoci perché i ragazzi abbiano modo di vivere le loro passioni e i loro sogni”.

INTER, RINNOVI DI CONTRATTO IN ARRIVO: ECCO NOMI E CIFRE >>>